Settembre 12, 2017 admin

Come ottenere un mutuo

Come ottenere un mutuo

Come ottenere un mutuo

Il processo di scelta e ottenimento del mutuo può sembrare complesso e oscuro. In realtà basta conoscere i diversi passaggi e le loro implicazioni per affrontarli con tranquillità e gestire la propria richiesta di mutuo nel modo più pratico ed efficace.

LA SCELTA DELLA BANCA

Il compromesso o promessa di vendita è lo strumento giuridico che consente al compratore di cercare la somma necessaria all’acquisto e di stipulare successivamente l’atto pubblico di compravendita. È indispensabile pertanto attivarsi per ricercare una banca che soddisfi l’esigenza del caso e che tenga conto delle caratteristiche peculiari del richiedente.

 

Ciascuna banca ha tassi di interessi diversi e soprattutto strategie commerciali diverse, che sono strettamente legate al budget che viene fissato dalla direzione.In pratica, quando si richiede un mutuo non bisogna scoraggiarsi se una banca decide di non emetterlo o se i tassi di interesse sono troppo alti rispetto alle nostre previsioni. La cosa giusta da fare, invece, è provare subito a contattare un altro istituto.

 

 

REQUISITI

Innanzitutto è bene sapere di essere in possesso dei requisiti, che compongono le caratteristiche di partenza per poter inoltrare la richiesta. Bisogna quindi essere cittadini italiani residenti in Italia, o cittadini di Stati membri della Comunità Europea, oppure essere cittadini extra Comunitari ma con regolare residenza in Italia. Un altro paletto minimo riguarda l’età, ovvero bisogna avere 18 anni per effettuare la richiesta. Un limite massimo di anzianità può essere invece determinato dalla Banca a seconda della tipologia di finanziamento richiesto

 

 

 

I documenti necessari

Una volta che la banca ci ha accordato il mutuo, dobbiamo preparare tutta la documentazione necessaria. Sarà indispensabile avere a disposizione le seguenti informazioni:

  • i dati anagrafici di chi fa richiesta di mutuo (o di tutte le persone a cui sarà intestato)
  • l’attuale residenza
  • l’attuale situazione abitativa (in affitto, presso terzi o in casa di proprietà)
  • il nucleo familiare e la sua composizione (età, figli, reddito, persone a carico)
  • l’occupazione attuale (lavoratore autonomo o dipendente)
  • il reddito netto (annuale e mensile)
  • i debiti attualmente attivi

Oltre ai dati che riguardano strettamente la persona, altre informazioni utili sono legate all’abitazione (superficie totale dell’immobile, anno di costruzione, numero di piani del palazzo, ecc.).

 

Mutuo prima casa

Il mutuo per la prima casa è il prestito che viene richiesto da persone che non hanno ancora alcun immobile di proprietà.

Anche in questo caso, il primo step da compiere è la scelta della banca. La banca esprimerà il suo parere di fattibilità sulla base di diversi criteri tra cui il reddito, il valore dell’immobile, le eventuali garanzie e il rapporto tra la rata e il reddito. In caso di risposta positiva, la banca coprirà fino all’80% dell’importo (anche se ci sono banche in grado di coprire il 100%, a fronte di garanzie maggiori).

Gli immobili di lusso non sono considerati prima casa.

Mutuo per ristrutturazione

Per accedere a un mutuo per ristrutturazione appartamento è necessario presentare, oltre alla documentazione che abbiamo visto in precedenza:

  • il preventivo delle imprese che effettuano il lavoro
  • i documenti catastali
  • i permessi rilasciati dal Comune di appartenenza

In questo caso, la banca solitamente copre fino all’80% dell’importo mentre la durata del finanziamento varia a seconda del prodotto offerto dalla banca stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.